L’Insurtech per le piccole e medie imprese

L’Insurtech per le piccole e medie imprese

di Valentina Marchesin

Dal punto di vista assicurativo l’Italia è un mercato, sia per totale di raccolta premi che per grado di penetrazione, non ancora pienamente avanzato se comparato agli altri paesi dell’Unione Europea (EY, 2021). Infatti asimmetrie informative, scarsa cultura assicurativa, criticità e complessità dell’offerta sono gli elementi che ne hanno minato lo sviluppo (EY, 2021). Questi fattori hanno anche limitato le potenzialità di crescita del segmento assicurativo dedicato alle PMI, che, ad oggi, vede meno della metà delle piccole e medie imprese italiane possedere una polizza assicurativa.

In questo contesto di mercato si è inserita la digitalizzazione di pratiche e processi che è permeata in tutte le fasi del business assicurativo, trasformando radicalmente attività consolidate negli anni. L’avvento dell’intelligenza artificiale, dei big data, di modelli di analisi predittiva e di tecniche di machine learning hanno rivoluzionato il business assicurativo, agevolandone le attività di investimento ed incrementando il livello di precisione ed accuratezza della capacità predittiva. All’interno di questo processo di cambiamento sono riusciti ad ottenere uno spazio sul mercato nuovi player, le Insurtech, che hanno trovato nella tecnologia e nell’uso dei dati il loro vantaggio competitivo.

Scarica il documento integrale

L’Insurtech per le piccole e medie imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su