Analisi dell’offerta di servizi finanziari della piazza finanziaria ticinese

Analisi dell’offerta di servizi finanziari della piazza finanziaria ticinese

di Valentina Marchesin

L’analisi dell’offerta di servizi finanziari della piazza ticinese rappresenta una fase del processo finalizzato alla ricerca di un modello di sviluppo che consenta e favorisca l’integrazione con l’economia del nord Italia, con particolare riferimento all’area della Regio Insubrica.

L’offerta di servizi finanziari erogati dalla piazza ticinese è tradizionalmente orientata alla pratica del wealth management, ossia un servizio professionale di gestione del patrimonio altamente personalizzato e qualificato rivolto ad un numero limitato di clienti che presentano esigenze finanziarie complesse.

In particolare, la Svizzera rappresenta il più grande centro di gestione patrimoniale al mondo, vantando nel 2017 un International Market Volume (IMV) di $ 1.84 trilioni su un IMV globale di $ 8.6 trilioni (ultimi dati disponibili). Nonostante il suo peso a livello mondiale si sia ridotto negli anni a seguito dell’inasprimento della regolamentazione, dell’insorgere di dispute fiscali e dell’affermazione di nuovi centri finanziari mondiali, la piazza finanziaria svizzera ha non solo mantenuto il suo primato in termini di volume ma ha anche consolidato quello in termini di competitività, dove il maggior valore aggiunto è rappresentato dalla competenza e qualità dei provider finanziari svizzeri. A tutto ciò è necessario aggiungere che i fattori chiave di successo della pratica di Swiss wealth management siano notoriamente associati ai concetti di discrezionalità e fiducia, baluardo del business model elvetico.

I principali operatori che compongono l’offerta del wealth management elvetico sono rappresentati da: gli istituti bancari (sia di grande che piccola dimensione), i fiduciari e le compagnie di assicurazione. È importante sottolineare che la specializzazione della piazza finanziaria ticinese si è orientata verso la definizione di un servizio ideato su misura del cliente e delle sue esigenze, complesse e variegate, dando spazio alla creazione di numerose figure professionali specializzate e di comprovata esperienza.

Quale ruolo degli intermediari finanziari ticinesi a supporto dell’economia del nord Italia

La gamma di servizi offerti dalla piazza ticinese alla clientela imprenditoriale italiana può essere ricondotta a:

  • L’offerta di servizi accessori alle imprese; con questa espressione si identificano operazioni di varia natura che spaziano dall’attività di consulenza alle imprese in materia di: struttura finanziaria, industriale e di concentrazione e acquisizione di imprese; ricerca di investimenti; e realizzazione di analisi finanziarie. A questi si aggiungono i servizi connessi all’emissione o al collocamento di strumenti finanziari e servizi di intermediazione in cambi.
  • L’offerta di servizi a supporto dell’internazionalizzazione, ossia servizi volti a favorire strategie di penetrazione dei mercati esteri e a sviluppare conoscenze e reti all’interno dei mercati internazionali. In questa fase cruciale dello sviluppo di un’impresa, il supporto offerto potrebbe essere destinato alla ricerca di nuovi partner internazionali e non (consorzi e organizzazioni per andare all’estero), alla realizzazione di analisi di mercato, alla consulenza finanziaria per la realizzazione di investimenti, alla consulenza sulla contrattualistica internazionale e all’assicurazione di crediti e pagamenti internazionali.
  • L’offerta di consulenza in tema di governance societaria, ossia l’assistenza alla strutturazione del governo societario e alla definizione dei ruoli nell’impresa familiare. Il processo ha lo scopo di consolidare l’organizzazione dell’azienda, anche agli occhi degli investitori esterni.
  • L’offerta di servizi a supporto della riorganizzazione del patrimonio, finalizzati alla pianificazione del passaggio generazionale con l’obiettivo di consentire al disponente di allocare il patrimonio secondo i propri desideri. In particolare, il planning successorio favorisce l’ottimizzazione delle scelte di trasmissione che riguardano non solo il patrimonio familiare ma anche quello aziendale, definendone aspetti di natura legale e fiscali.
  • L’offerta di servizi di gestione del patrimonio, finalizzati alla composizione del portafoglio di investimenti in un’ottica di medio-lungo termine. Il servizio comporta la determinazione del portafoglio mobiliare e del portafoglio di investimenti, mediante selezione delle aziende a maggior potenziale di crescita.

 

Analisi dell’offerta di servizi finanziari della piazza finanziaria ticinese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su